venerdì , 23 febbraio 2018

Certificazioni Microsoft, CISCO, Red Hat … Vale la pena?

 

mmm… volete proprio una risposta? In Italia non ne vale la pena o meglio non ti pagano di più se sei certificato.
Partiamo con un esempio di annuncio lavorativo:

Offerta: Cercasi Sistemista Certificato Red Hat … bla bla … bla bla

E’ l’unica situazione in cui torna utile una certificazione, un pre-requisito per la candidatura (se unita al giusto quantitativo di esperienza pregressa; la certificazione senza esperienza non ha alcun valore e questo vale ovunque).

Di tutto il resto: i soldi spesi, i corsi, lo studio non ti verrà mai ripagato nulla 🙂 Avrai lo stesso stipendio di un sistemista non certificato in un’altra azienda (a meno che tu non sia il migliore).
Il discorso cambia se pensi di andare a lavorare all’estero: Francia, Irlanda, Inghilterra, USA dove pagano il valore reale di una certificazione. Di tutto il resto: i soldi spesi, i corsi, lo studio non ti verrà mai ripagato nulla 🙂 Avrai lo stesso stipendio di un sistemista non certificato in un’altra azienda (a meno che tu non sia il migliore).
Il discorso cambia se pensi di andare a lavorare all’estero: Francia, Irlanda, Inghilterra, USA dove pagano il valore reale di una certificazione.

Io ho vissuto e lavorato in Francia, un sistemista certificato prende 20000 Euro in più di uno che non lo è.
Un sistemista certificato Microsoft in USA? 120000$ basta vedere gli annunci su Monster… in Italia le aziende si vergognano quando devono compilare il campo dello stipendio e lo lasciano vuoto.
Detto questo, se avete intenzione di certificarvi sappiate che comunque i costi non sono bassi e che se riuscite a trovare un’azienda che vi paga il tutto, è decisamente meglio.
Le piu’ gettonate e valide di livello medio/alto secondo me sono:

Microsoft MCITP/MCSE – Enterprise – Exchange – SQL – Dynamics CRM
Red Hat dalla RHCE in su
CISCO dalla CCNP in su
VMware VCP
Oracle

I costi variano molto a seconda del livello di certificazione.
Se desiderate informazioni specifiche chiedete nei commenti.  🙂

About Paolo Bruno

Nel mio blog scrivo delle mie esperienze personali e professionali, di tecnologia, recensioni ed opinioni, in modo concreto, diretto e senza fronzoli.

Leggi anche ...

Mobike – Il bike-sharing col senso civico. Codice “paolob” per ottenere crediti.

Anche in Italia è arrivato Mobike, la prima piattaforma di bike-sharing disponibile a livello mondiale …

Quanto guadagna Favij?

Favij, ovvero Lorenzo Ostuni, il numero uno degli youtuber italiani ha al suo seguito milioni …

57 Commenti

  1. Ciao Paolo, ho letto questo interessante articolo e volevo chiederti un parere sulla ma situazione.
    Ho 35 anni e sono insoddisfatto della mia situazione lavorativo, ho passione per l’informatica ma nessuna esperienza professionale o accademica. Vorrei riqualificarmi professionalmente e sono attratto sia da ruoli come sistemista di rete che che amministratore server. Per inserirmi dovrei pensare a conseguire la certificazione CCNA e CCNP p quella MCSA, ma la mia età e il mio background mi fanno dubitare che sia realmente conveniente per me buttarmi in queso campo, se poi non avrò possibilità di fare esperienza sul campo.
    Detta brutalmente, ritieni che valga la pena tentare o sia meglio lasciar eperdere?
    Grazie, saluti

  2. Ciao Paolo. Io ho ho una grande passione per l’informatica. Secondo te se io studiassi programmazione, java, c++, java,sviluppo APP e sistemi SAP ERP e parte sistemistica come potrei collegare queste competenze l’una all’altra?

  3. Ciao Paolo, mi sono appena diplomato e ho davanti a me un bivio: Andare a lavorare facendo desk e nel frattempo studiare e prendere qualche certificazione o partire a studiare adesso e lasciare da parte il lavoro.
    cosa mi consigli?

  4. Ciao Paolo,
    sono capitato quì per caso e leggendo il tuo articolo mi sono un po incuriosito.
    La mia situazione è la seguente:
    Ho 30 anni, non ho fatto alcun percorso universitario ma ho lavorato come tecnico informatico facendo la gavetta per più di 10 anni in quanto questa è sempre stata la mia passione.
    Ora mi sono preso la Cisco CCNA per poter certificare le mie conoscenze nelle reti informatiche, vorrei prendere anche la certificazione Microsoft e la VMware dato che mi sto appassionando nel campo della Virtualizzazione. Il mio obbiettivo finale è acquisire abbastanza titoli da poter lasciare l’Italia e trovare un lavoro come sistemista all’estero. Volevo avere un tuo parere da esperto, secondo te come mi dovrei orientare e soprattutto, quali certificazioni dovrei prendere per poter trovare lavoro come sistemista (anche junior). Grazie per la tua disponibilità

  5. ciao paolo secondo te è possibile prendere tutte le certifiche IT in ambito sistemistico? ad esempio una persona vorrebbe fare certifiche cisco, microsoft vmware ecc .. è sensato?

  6. Ciao Paolo,
    ho 25 anni e ho solo fatto una manciata di esami all’università (indirizzo informatica) e non ho esperienza lavorativa.
    Cosa mi consiglieresti di fare? Se mi metto a studiare seriamente da adesso, mi laureo a 27/28 ma poi senza esperienza sarà dura.

    Stavo considerando se fare un certificato, ma ho letto nei commenti che non valgono se non hai esperienza (o valgono poco).
    Quindi pensavo anche magari di iniziare a fare progetti da autodidatta ed eventualmente da freelancer mentre continuo a studiare, cosi alla fine dei corsi ho qualcosa da far vedere…ma mi chiedo, le aziende considerano esperienza, quella fatta da casa?

    Scusa forse sono un po confuso, ma mi sembri uno che ne sa, e magari riesci a darmi qualche dritta.

    ps. Sono maggiormente orientato verso la programmazione mobile e web…e magari piú avanti vorrei fare qualcosa di legato alla security (tipo pentesting)…e ho già abbastanza dimistichezza con java per (probabilmente) trovarmi un lavoro come junior developer

  7. Ciao Paolo,
    Per diversi anni, negli anni 80, ho fatto assistenza tecnica hw per noti brand di computer e stampanti. Negli anni 90 sono passato alla computer graphics su Pc e Workstation [Silicon Graphic e Sun]. A fine anni 90 Networking [Novell] ed automazione industriale [collaudi e produz. automatica].

    L’hardware lo conoscevo bene e anche bene OS fino a Windows ME /NT. Poi crisi, demansionamenti e giramenti di scatole mi hanno portato a fare quel che capitava per sbarcare il lunario per più di 10 anni.

    Ho oltre 50 anni, disoccupato da 9 mesi, l’unico conoscente che mi darebbe un lavoro di sistemista cmq a turni mi chiede di certificarmi almeno come sistemista Microsoft e non ritiene necessario che io inizi in affiancamento al suo personale. Tu stesso nell’articolo dici che senza esperienza una certificazione non vale nulla ed io credo che senza esperienza non posso iniziare a fare il sistemista da solo magari di notte dopo soltanto uno o più corsi Ms. Hai consigli? Mi seccherebbe spendere soldi che dovrei chiedere in prestito Hai consigli su come stutturare un la mia riqualificazione. Grazie

  8. Ciao Paolo è da un bel pò che ti seguo e vorrei dei consigli su come indirizzare la mia formazione nel campo della sicurezza informatica e cyber security. Vorrei sapere che corsi mi consigli di intraprendere considerando che ho 23 anni ed ho conosce soltanto basilari e da autodidatta. Vorrei anche che tenessi conto del fatto che con eventuali certificazioni vorrei andare a lavorare in UK, ma per adesso niente di sicuro!
    Ti ringrazio anticipatamente per il tuop interessamento..

  9. UnUomoQualunque

    Ciao e bel articolo.

    Sono uno studente di informatica e dopo la laurea vorrei prendermi una certificazione per diventare sistemista. Il fatto è che però di hardware so solo la parte teorica e non pratica: non ho mai aperto il case in vita mia. Le mie domande sono:

    1) Quale certificazione prendere per diventare sistemista ?
    2) Qui in Italia questa figura professionale quando prende ? All’estero ? Tipo UK ?
    3) Il sistemista è un tecnico hardware, software e reti ? Ma la CCNA non si occupa solo di reti ?
    4) La mia università come specialistica offre il curriculum intelligenza computazionale. Vorrei sapere questa specialista che lavoro offre ?

    Grazie.

    • Ciao, se vuoi diventare sistemista devi fare questa certificazione, MCSA Windows Server 2012 R2, composta da 3 esami dopo i quali ne puoi fare ulteriori 2 e passi alla MCSE. Sto per cominciare a studiare per ottenere questa certificazione e oltre a farlo sui testi bisognerebbe utilizzare del software a pagamento che fa simulazione di esami. Se sei interessato anche tu a questa certificazione potremo smezzare l’acquisto del software di simulazione, fammi sapere, ciao e in bocca al lupo!
      Alfredo

  10. Ciao.
    Ho trovato questo tuo interessantissimo e utile blog e vorrei chiederti anch’io un consiglio.
    Analogamente ad altre esperienze che ho potuto leggere su queste pagine, anch’io non sono più un giovincello (37 anni) e lavoro e ho studiato in altro ambito (legale). Il mio intento è cambiare vita, lavorare in un campo che mi appassiona e possibilmente trasferirmi all’estero (preferibilmente USA e UK).
    Purtroppo non ho esperienza sul campo e leggendo (cosa che tra l’altro temevo) capisco che quella è fondamentale…
    Le mie conoscenze di informatica non sono basilari ma neanche professionali (acquisite da autodidatta): so intervenire su un pc in molti ambiti software ma la mia conoscenza si ferma ai rudimenti della sistemistica; di hardware so poco e niente.
    Tutto è nato da un corso in e-learning che ho trovato su internet rilasciato da un tale Istituto Volta, diretto al conseguimento della certificazione CompTIA A+: premetto che il programma del corso mi pareva abbastanza basilare e che molti argomenti toccati già li conoscessi! E leggendo le tue pagine, mi pare di capire che tale certificazione è poco qualificante, proprio perché molto molto basic…

    L’istituto però offre anche corsi volti a ottenere la certificazione Oracle JAVA SE 7 Programmer e la CISCO CCNA Routing and Switching.
    La domanda è: visti i miei obbiettivi e il livello di conoscenze, quale delle due mi consiglieresti?
    Queste certificazioni hanno poco valore senza una precedente CompTIA A+ (soprattutto nel mio caso che non ho esperienza pratica)?

    Perché tu possa valutare magari anche l’affidabilità dei corsi, specifico che hanno tutti una durata di 88 ore, un costo di circa 2000€ (esame compreso tranne la tassa di 70/100€) e garanzia del risultato, nel senso che loro ti permettono di rifare il corso se fallisci il test finale necessario per il conseguimento del Diploma e all’ammissione all’esame di Certificazione (tra l’altro, è di prassi questo doppio step per la certificazione???).

    Ti ringrazio molto dell’attenzione che vorrai dedicarmi e ti saluto cordialmente.

    • Andy (@AndyMaFiniscila)

      Ciao Nicola, spulciando in rete ho visto il tuo commento e devo dire che abbiamo molte cose in comune. Ho 33 anni e anche io studiato e “lavorato” in ambito legale, appassionato di informatica vorrei cambiare vita e lavorare in questo campo. Se per te è possibile vorrei che mi contattassi, in modo tale che possiamo magari scambiarci qualche informazione utile e aiutarci a vicenda.

  11. Caro Paolo,

    Ti scrivo perche´ ho necessita´ di alcune delucidazioni, che non sono riuscito a trovare nell´articolo e relativi commenti, nor altrove in maniera affidabile.

    Ho 23 anni, e qualche anno fa ho conseguito il diploma di Perito Informatico all`ITIS.

    Scoraggiato dalla situazione italiana e non potendo andare all´UNI, sono partito all´estero a lavorare, lasciando il diploma a prendere polvere a casa dei miei genitori.

    Lavoro in un bar da qualche tempo, ma il mio sogno e´ di iniziare seriamente a lavorare nel settore dell´IT, in particolare nel ramo Security.

    Ora sono alle Canarie, ma, grazie ad un incontro fortunato, entro 3 mesi mi sposto in Svezia con la mia attuale ragazza (svedese appunto).

    Mi serve sapere, quanto e´ spendibile il mio diploma all´estero?

    Pensi sia sufficiente per farmi conseguire un iniziale lavoro come sistemista Junior, in modo da iniziare a fare esperienza sul campo?

    Voglio dire, viene riconosciuto internazionalmente e attesta la mia preparazione, oppure rischio di trovarmi sorpassato da un ragazzino diplomato magari alle magistrali, ma con certificazione CompTIA A+? (tutto parte da questa dannata A+, dimmi un po´ ma da un punto di vista lavorativo e´ uguale o superiore/inferiore al mio diploma?)

    Come traduci il mio titolo all´estero? “Senior High School Degree in Information Technology” oppure “IT Engineer” oppure dimmi tu?

    Ora come ora sto studiando su Cybrary.IT, la voglia e la passione non mancano… mi serve solo l´instradamento appropriato.
    Col tempo arriveranno le certificazioni come coronamento allo studio autodidatta e per ingrossare il curriculum, ma da qualche parte dovro´ pur partire… e come dici tu le certificazioni senza esperienza sono ridicole.

    Grazie in anticipo Paolo,
    attendo tue preziose notizie.

    Salutissimi.

  12. Cisco CCNE??…….suppongo fosse CCIE!!

  13. Ciao, mi sono iscritto alla ecppt (elearnsecurity professional penetration tester), e avrò un esame complicatissimo che durerà più di una settimana.
    Come è considerata questa certificazione pratica?
    In azienda (cmq il corso me lo sono autofinanziato) non me la tengono in considerazione, dicendo che è meglio che mi certifico su prodotti o marche particolari più utili (Cisco,zyxel, ecc)… eppure sbaglio a prevedere che il penetration testina diventi importante anche in italia nei prossimi anni?

  14. ITprofessional

    Ciao Paolo,

    ho letto con grande interesse il tuo post ed i vari commenti perché in questo periodo sto valutando la possibilità di prendere una certificazione in campo IT.
    Sono laureato in ingegneria e ho all’incirca 10 anni di esperienza nel settore informatico con ruoli di programmatore, progettista di sistemi e coordinatore/capoprogetto. Attualmente non sono in cerca di un nuovo lavoro ma vorrei rinforzare il mio CV nel caso un giorno dovessi avere la necessità di usarlo per cambiare azienda. Visto che attualmente non ricopro un ruolo super-specifico (non sono nè un sys-admin nè uno specialista di qualche particolare prodotto MS, Oracle o SAP) mi stavo orientando verso qualche certificazione “generica” come “EUCIP” o “ITIL”. Secondo te ne potrebbe valere la pena? O è tempo completamente sprecato? Eventualmente, secondo te, quale tipo di certificazione si adatterebbe meglio alla mia situazione. Considera che vorrei (continuare a) lavorare come IT Architect o in posizioni analoghe.

  15. ciao a tutti colgo l’occasione per far notare che le certificazioni che stanno prendendo piede sono la comptia security e la vcp- vmshare.

  16. Ciao Paolo,
    complimenti per il blog e colgo l’occasione per fare una domanda.
    Lavoro sullo sviluppo di progetti per CRM da circa 10 anni dopo la laurea in info. Mi sono sempre occupato di sviluppi e manutenzione di progetti CRM ma su una tecnologia molto di nicchia e ormai poco utilizzata(PS8). Oggi questa tecnologia non mi consente di rivendermi sul mercato in quanto il CRM oggi è principalmente Salesforce e Dynamcs.
    Vorrei rimettermi sul mercato IT e stavo puntando a Dynamics CRM perchè mi è sempre piaciuta la tecnologia microsoft e in passato ho anche lavorato su qualche progetto in c#.NET.
    Purtroppo con una seniority e una esperienza di 10 anni su progetti CRM non posso certo trovare un lavoro da analyst o developer per fare esperienza su Dynamics quindi avevo pensato di provare comunque a certificarmi su dynamics senza però lavorarci effettivamente.
    Il mio dubbio è che non avendo mai visto offerte di lavoro che richiedono certificazioni MS anche senza esperienza sul prodotto mi chiedevo se puo valere la pena intraprendere questa strada della certificazione.

    Cosa mi consigli?

  17. Salve, scusate l’intrusione, ma volevo sapere se qualcuno di voi aveva gia fatto l’esame per il compTia A+ è se mi poteva dare qualche dritta, del tipo ho visto che non ci sono simulazioni di esame se non a pagamento, inoltre per studiare vorrei prendere il libro della sybex “complete Study Guide” ho notato che da uno sconto del 10% sull’esame, percaso avete idea di come funzioni? Grazie e scusate se sono stato prolisso, ma questo è il primo blog che mi imbatto dove ho letto dei commenti sulla compTia A+

    • Io sto per fare il corso. Quando farò l’esame ti saprò dire. comunque su youtube trovi un sacco di guide e simulazioni d’esame e anche su google. Ovviamente nell’ultimo caso paghi il pacchetto e studi sulle simulazioni tipo patente di guida. Ciao e a presto

  18. Grazie per la risposta, purtroppo per le certificazioni ccnp e ccne attualmente non ho modo di fare pratica, spero che riesco a trovare modo di farla. Per la comptia A+ ho deciso di studiare da solo comprando il libro, su amazon ne ho trovati 2 e non so quale scegliere.

  19. Ciao, sono interessato a specializzarmi e prendere qualche certificazione, non ho esperienze lavorative nel settore, ho imparato da autodidatta ma comunque non ho molte conoscenze. Il mio “problema” è che già lavoro (purtroppo non in questo campo) e non ho tempo per frequentare un corso in aula. Pensavo di iniziare con il corso Comptia a+ della scuola vega costa 690€ + 150 dell’esame, il fatto che lo fanno il video conferenza per me è un vantaggio, ma non so se sarà veramente valido, senza contare che non so se mi convenga. Che certificazione mi consigli? Conviene fare un corso o no? eventualmente dopo la comptia a+ che altri corsi posso fare? Il mio interesse principale è la sicurezza informatica ma penso che senza una base solida (compita a+) non si va da nessuna parte

  20. Grazie. È meglio per I contenuti o per gli sbocchi?
    Ho visto che è in inglese è meglio affidarsi a un ente o farlo in privato e dare l’esame?
    Qualche libro utile? Ho visto il libro it essentials della cisco.

  21. Ciao cosa mi consiglieresti tra eucip e comptia? Sono alle prime armi

  22. salve io volevo sapere quando si fa l esame di cisco ccna2 questo anno?
    grazie

    • Buon pomeriggio Paolo

      volevo chiederti un consiglio , ho 33 anni, e mi piace molto l’informatica sto seguendo il corso cisco CCNA , ho notato che molta gente che lavora in questi campi oltre alle conoscenze del Networking , ha molte conoscenze sul mondo LINUX .
      So perefettamente che è impossibile sapere tutto , potresti consigliarmi un percorso adeguato nel campo informatico per avere conoscenze da poter sfruttare sia in caso voglia aprire io un qualcosa di mio ho essere preso in considerazione da qualche azienda?

      Grazie Mille

  23. Ok.. il problema è se trovi ancora lavora come tecnico pc e laptop, assemblaggi ecc

  24. Ma se uno vuole fare solo il tecnico hardware/software, il comptia va piu che bene. E’ inutile secondo me fare la CISCO solo perchè vale di più se poi non è ciò che fai per te o se non ti piace.

    Inoltre conosco persone che non hanno una minima base hardware/software e iniziano diretamente con la CCNA.

  25. Parlare di base mi sembra un po eccessivo dato che il manuale A+ è pieno di contenuti ( parte da spiegazioni dettagliate sui pc sino ad arrivare a tecniche di comunicazione, reti lan, sicurezza ecc ). E cn questa certificazione non farai di certo una brutta figura.

  26. Che ne pensi invece delle certificazioni comptia? ( comptia network,server, security ecc.)

  27. Ciao, tra microsoft e cisco vosa mi consigli? I router non mi appassionano per niente

  28. Salve Paolo mi chiamo Enrico e sono un semplice tecnico informatico che vive e lavora a roma presso un negozio che esegue riparazioni e assistenza informatica,ho letto molti topic sul’argomento corsi.
    Volevo avere un tuo consiglio/parere in merito.
    Come ampliamento del mio curriculum vorrei seguire qualche corso, ormai ho 40 anni e il semplice riparatore di pc oltre a starmi stretto comincia ad essere una figura che mano a mano sparirà.
    stavo vedendo per esempio le certificazioni cisco, tu che ne pensi?
    Lo sò ho letto che per te le certificazioni sono solo l’apice di anni di duro lavoro ma forse questa volta è proprio il mio caso, in questi anni ho avuto a che fare con piccole infrastrutture di rete in molti uffici professionali della capitale cosi come i piccoli e grandi porblemi che queste infrastrutture possono avere, sono solo indeciso se andare verso le infrastrutture di rete o verso la programmazione(java in primis).
    Tu hai dei consigli da darmi, aspetto tue notizie, grazie comunque.

  29. Una domanda..ma se uno fa il corso ccna e non ha mai avuto a che fare con reti e non ha mai lavorato nel settore IT dopo che ho preso il certificato e mi presento in una azienda questa non mi assume?

    • Quindi a sto punto mi conviene fare IT ESSENTIALS ? cosi parto con le basi anche sul networking e più avanti vedrò se farò roba sulla sicurezza o piu sulle reti. ( o certifcati microsoft). Il problema però è che non so se con IT ESSENTIALS ho qualche chance di essere assunto da qualche azienda 🙁

  30. Ciao Paolo , mi sto per diplomare in un istituto tecnico industriale, nell’indirizzo informatico. Facciamo :creazioni di reti con software Cisco ,telecomunicazioni, programmazione in c#(anche database).
    Tuttavia a me interessa la parte della programmazione.Quindi sono indeciso su cosa fare dopo essermi diplomato:
    a)continuo con l’Università in ingegneria informatica o informatica(ho dei parenti a Roma che mi potrebbero ospitare).
    b)prendo un certificato Microsoft su c#.
    c)inizio a lavorare come perito informatico.

    Comunque quello che vorrei fare in futuro sarebbe lavorare all’estero (America o UK)
    Potresti darmi un consiglio? Grazie in anticipo

  31. Ciao! Io ho sentito parlare anche di un certificato iCL. Secondo te se mi affido a un istituto che fa corsi di tecnico hardware in lingua italiana, ne varrebbe la pena?

    • No come ho gia detto rilasciano il certificato ICL e la possibilitá di iscriversi all’universitá ( chissà se è vero). E in più mi faranno fare anche pratica. Comunque è vero che ormai il settore dei pc/notebook assistenza è semprè più in declino?

    • Potresti consigliarmi dei libri ottimi?

  32. ciao , volevo chiedere in caso volessi acquisire competenze per una certificazione microsoft quali materiali dovrei utilizzare ? in rete ho trovato solo un libro in lingua inglese.preciso che per passione sto leggendo amminisstratore di sistema gnu/linux , all universita ho dato un esame in poo cpp e quindi mastico un pochino di informatica e linguaggi di prog.
    solo che so che per lavorare la sponda piu sicura e’ microsoft e per questo accantonerei linux e cpp per intraprendere momentaneamente una nuova strada.
    Hai consigli su come possa prepararmi da autodidatta sia per microsoft che ccna?

    • si ti ringrazio , infatti vorrei semplicempente ampliare le mie conoscenze e se possibile trovare anche mezzi per fare pratica ed esperienza
      Grazie ancora

  33. Salve Paolo, volevo chiederti se è utile prendere la certificazione Comptia A+, nel senso se prendo questa certificazione posso lavorare da qualche parte?, ci sono richieste di lavoro in questo settore?.
    Grazie in anticipo 🙂

  34. Ciao paolo ho trovato interessantissimo il tuo blog! E’ molto bello che una persona con le tue conoscenze sia anche cosi disponibile…e leggendo commenti e le domande varie mi sono ritrovato molto in un esempio che hai citato, studio ing. informatica e ho 26 e non sono ancora laureato, e onestamente con gli anni che passano e l’età che avanza stavo pensando che invece di pagare soldi per altri anni di università, sarebbe meglio investirli in qualche corso che mi permetta di conseguire conoscenze e certificazioni che mi permettano di lavorare più in fretta…in questo oceano di certificazioni, tra cisco redhat & co, secondo te quale varrebbe la pena prendere? in che direzione converrebbe orientarsi? ti ringrazio molto se mi dedicherai un pò del tuo tempo.

  35. Grazie mille!!! per la informazione.molto gentile.ciao

  36. ciao paolo,ho una domanda,io abito a milano e stavo gia lavorando come “tecnico computer” tra virgolette perche’ a me non sono molto soddisfato quando mi chiamano tecnico,e con la sperienza gia da 6 anni. ma quello che sto facendo qua e sempre routine,quick test dei server,cancellazione dei dati usando Blancco(esterna e interna),test dei laptop (50 al giorno),test dei pc prima di fare la cancellazione,se sono dei P2 o MMX sono gia aposto per tutta la giornata.adesso sto puntando di lavorare ad estero ma vedo che tutti chiedono la certificazione A+.per questo mi son iscritto a fare il corsos olo per ottenere un certificato come tecnico computer quindi ho scelto tecnico computer e sistimestica, ma purtroppo dopo 40 ore di corso e pagando 650 euro dirrei che non siamo tutti soddisfati perche il corso si concentrato su linux, addesso mi son informato di un altra scuola qui a milano per fare solo la esame A+ ma non mi permettono perche’ dicono che la esame e solo per il loro corsisti , non posso farlo perche ho fatto il corso da un altra scuola. la domanda e vale la pena avere questo certificat se lavori al estero? grazie

  37. Gentilissimo…di nuovo grazie mille

  38. Ciao Paolo,
    non so se qualcuno ti ha già posto la domanda…mi sto preparando per il 70-640: sapresti dirmi quante sono le domande e quanto tempo danno a disposizione?
    Grazie mille

  39. Davvero grazie mille Paolo!! Allora se mi lasci la tua mail continuiamo a restare in contatto, magari per qualche altro consiglio 🙂 Grazie ancora!!

  40. Ciao Paolo,
    Anche io sarei intenzionato a prendere Microsoft Server Administrator 2008, avevo letto sul Microsoft roadmap che però era consigliato prendere prima un certificato tipo CompTIA A+. Tu cosa ne pensi? Considerando che sto ancora per laurearmi in informatica, tutti questi certificati serviranno in futuro o magari solo con i certificati potrei già avere qualche lavoro? (cercando all’estero ovviamente 😛 ).
    Grazie mille per l’aiuto!!

  41. Ti ringrazio Paolo, veramente molto gentile. Grazie ancora

  42. Ciao Paolo, avrei una domanda da farti. Se una persona come me che non ha mai avuto a che fare con server, ma vuole prendere una certificazione Microsoft, con quale consiglieresti d’iniziare. Inoltre visto che i costi dei corsi attualmente sono proibitivi per me e possibile farlo da autodidatta acquistando qualche libro?. Grazie Ciao

  43. Risulta anche a me. Quasi tutti gli italiani certificati in qualcosa che conosco o le han fatte loro “cultura”, o per esercitare da liberi professionisti/nelle loro aziende (e quindi chiedere di più) oppure perchè l’azienda per cui lavorano ha necessità di avere in tot di dipendenti certificati per ottenere rapporti privilegiati di partnership con le aziende-certificatrici (in alcuni casi si parla anche di corsi omaggio e quindi li si fa fare per non buttarli).

    Non mi stupisco: la priorità italiana è il risparmio. Se proprio proprio non serve, perchè spendere di più? Inoltre in Italia molti tuttora non sanno nemmeno cosa sia una certificazione, per cui…

    Ciao & bel post!

  44. Ciao Paolo, potresti dirmi quanto costano e come si ottengono le microsoft? Grazie

Commenta per primo!