martedì , 23 maggio 2017

Babbo Natale e Gesù Bambino, lotta senza fine (2012 permettendo).

Siam quasi giunti alle Festività Natalizie, i Maya predicono che sarà l’ultima volta (a dire la verità negli ultimi giorni si stanno rimangiando la parola).

A causa di questa Festività ho dovuto assistere ad una scena ricca di ignoranza, falsità, priva di ogni fondamento logico e psicologico.

La scena si svolge in Viale Marche (MI) sull’autobus numero 43.

La protagonista è una bambina di circa 5 anni, i co-protagonisti sono la nonna e un’amica di quest’ultima.

La bella scenetta inizia con un capriccio della bambina che non vuole andare a scuola di danza classica.

Ma se questa bambina vuole fare nuoto, perché la dovete costringere a fare piroette? E già a questo punto ho ipotizzato un principio di guerra psicologica.

La nonna passa alla fase “Ricatti”, tipica del periodo:

«Se non fai la brava e non vai a danza, Babbo Natale non ti porta i regali!».

Gran z****la di una nonna, invece di parlare con tu a figlia e difendere tua nipote, le fai i ricatti? Cambia mestiere e fai la Zia!

L’apoteosi inizia nel momento in cui l’amica della nonna si intromette dicendo:

«Ma quale Babbo Natale! I regali li porta Gesù Bambino!»

……………………………………………………………………………………………………

……………………………………………………………………………………………………

(i puntini rappresentano il mio stupore, gli attimi che scorrono lentamente, inesorabilmente)

……………………………………………………………………………………………………

avrei voluto fermare il tempo in quei pochi istanti e strappare la lingua ad entrambe le vecchiette.

Le due signore iniziano così una discussione su chi portasse questi regali, avevo una voglia matta di dire alla bambina l’amara verità.

Già mantenere viva una leggenda per anni (Babbo Natale), solo grazie alla fantasia è difficile; se ci mettiamo dentro un’altra falsità  (Gesù Bambino che porta i regali), mi immagino questa bambina con il tarlo del dubbio in testa per i prossimi 2-3 anni. Non vi lamentate cari genitori e nonni se poi non vorrà andare a Messa la Domenica; le  avete detto che Gesù Bambino porta i regali e non è vero, le religioni si basano sulla fede (se non puoi dimostrare che una cosa non è vera, assumi a prescindere che è verità assoluta), in questo caso è altamente dimostrabile che i regali son fatti da Babbo Natale, ehm scusate … i genitori.

L’opera di convincimento da parte di entrambe dura 10 minuti circa e si conclude nel momento in cui l’amica della nonna chiede alla bambina:

«Ma scusa, Gesù Bambino quando nasce?!?» 

(credendo di convincerla)

La vittima risponde:

«A Pasqua!» 

(la prima fase di “ateizzazione” è già in atto)

Lascio a voi le riflessioni…

About Paolo Bruno

IT Architect e Presales Engineer. Condivido giornalmente su questo blog molte offerte di lavoro sia in Italia che all'estero.

Leggi anche ...

testata

Aste al ribasso per ottenere un lavoro. Sono troppi 600 euro/mese per un addetto stampa.

Egregi Dottori iscritti all’Ordine Nazionale dei Giornalisti, oggi vi propongo una fantastica offerta lavorativa, ove …

3 Commenti

  1. Perchè non ci sono mai quando succedono queste cose!!!

Commenta per primo!